Feeds:
Posts
Comments

Posts Tagged ‘bacino’

Carissimi praticanti di Strigara 1, Strigara 2, studenti di Strigara 3, clienti del Centro,

Domenica 8 dicembre 2013 alle ore 10 inizierà nel Centro Feldenkrais di Strigara, inizierà il corso che vi guiderà ad intraprendere un cammino attraverso la consapevolezza. Con movimenti semplici inusuali, facili e piacevoli si coordinerà e si rafforzerà l’attività muscolare, si stabilizzerà l’equilibrio, consolidando le strutture di sostegno che permettono di ritrovare il benessere perduto della vostra schiena.

Imparerete a respirare liberamente, ad assumere gesti e nuove attitudini con percezioni sensoriali diverse nei movimenti, che vi aiuteranno a migliorare e a conservare posture corrette nella vita di ogni giorno.

Un fattore fondamentale per prevenire e risolvere problemi di schiena è sapere com’è una postura corretta.

Se vi ponete davanti ad uno specchio e vi osservate potete scoprirlo in questo modo:

Il vertice della testa è il punto più alto del vostro corpo?
Guardate in avanti, in alto o in basso?
La testa è al centro o inclinata di lato?
Il mento è in posizione neutra o sporge in avanti?
Avete il collo lungo o corto?
Tenete le spalle rilassate o rigide, sollevate, abbassate, curve in avanti?
Il petto è infossato?
La colonna mantiene le sue curvature naturali sia tra le scapole nella regione lombare?
Il bacino è simmetrico con creste iliache situate sulla stessa linea o una è più bassa dell’altra?
I piedi sono allineati o rivolti all’interno o all’esterno?

Per stare meglio è bene iniziare a riflettere su questi punti.
A voi la scelta di conoscervi!!

Temi della giornata
Liberare l’addome
Rendere la schiena flessibile
Sul fianco: relazione spalla-bacino e connessione con I.F.
Cenni di anatomia funzionale la colonna e le sue funzioni
Movimenti per il mal di schiena

Il corso si terrà preso il Centro Feldenkrais di Stigara ore 10/13 – 14.30/16.30,
inoltre la giornata di giovedì 12 dicembre sarà dedicata ai praticanti con pratica di I.F. e supervisione.

È gradita la conferma per la partecipazione.

Advertisements

Read Full Post »

Carissimo Praticante di Strigara 1 e 2,  studente di Strigara 3, cliente del Centro Feldenkrais di Strigara,

Come stai?!

Hai iniziato a vivere bene la tua primavera?

Io così così, dopo il gelido inverno il sole per me ha iniziato a risplendere, aiutata da una affascinante ricerca sul pavimento pelvico, che mi ha ridato entusiasmo e allegria.

Sarà presentata il 12 maggio nel Centro Feldenkrais di Strigara, ho pensato di avvisarti perché potresti essere interessato.

Il lavoro è stato così suddiviso:

Tre lezioni collettive che riflettono tre contesti diversi: distesi, seduti e in piedi

Lezione di Integrazioni Funzionale (I.F.) correlata alla lezione collettiva (C.A.M.)

Spiegazione scientifica del pavimento pelvico e cause che lo fanno deviare dal piano orizzontale, influendo sull’intera postura
Riappropiarsi del proprio bacino è il tema predominante dell’intera giornata, si apprenderanno movimenti utili, d’aiuto nei problemi urogenitali, della vescica, d’incontinenza e per potenziare la soddisfazione della sfera personale, fisica ed emotiva nel rapporto sessuale.

Il benessere dell’uomo è strettamente legato ad una amaca muscolare inserita tra pube e coccige, che sostiene e contiene gli organi pelvici. Una variazione del suo tono muscolare può incidere sull’inclinazione del bacino, sulla sua struttura ossea, conseguentemente sulla colonna e sugli interi fasci muscolari sovrastanti al pavimento pelvico.

Si imparerà a rilassare ed egualizzare le fasce muscolari rendendo mobile il bacino, sostegno inestimabile del nostro corpo.
Diventare consapevoli della posizione ottimale del bacino rendendolo libero, aiuterà a percepire un pavimento pelvico libero nei movimenti, aiutandoti a ritrovare la tua primavera e a farla ritrovare ai tuoi clienti.

Queste sono valide motivazioni per aspettarti.

Affettuosamente
Tina Broccoli

Se vuoi puoi scoprire la simmetria e la mobilità del tuo bacino
sottoponendoti al seguente test:

Quando sei seduto con le gambe separate e le ginocchia situate sopra i talloni, hai la sensazione che il peso sia distribuito uniformemente sugli ischi, oppure ti senti più appoggiato su un lato?

In posizione seduta se le ginocchia sono separate lasciano il ventre libero di respirare, l’appoggio è sugli ischi e la regione lombare è lievemente inarcata ; se sono tenute vicine a volte compresse l’una all’altra favorendo l’appoggio sul sacro, l’addome è contratto, la regione lombare è lievemente arrotondata e la respirazione diventa più superficiale.

Come stai seduto e come tieni abitualmente le tue ginocchia?

Disteso sulla schiena, poni i palmi delle due mani sopra le spine iliache che sono sporgenze ossee più elevate delle creste iliache, puoi sentire se sono disposte allo stesso livello, oppure se una è più alta dell’altra? Hai la sensazione che un fianco sia più largo, più alto, più grande, più lontano dalla linea mediana del corpo?

Hai la capacità di ruotare la gamba nella cavità dell’anca, sia lateralmente che medialmente senza permettere al bacino di girarsi, quando sei disteso sulla schiena, oppure seduto o in piedi?

Se le risposte sono affermative il 12 maggio puoi andare al mare, ma se le risposte non sono affermative è probabile che il tuo bacino si sia inclinato o abbia ruotato, influendo su articolazioni, ossa e muscoli che non hanno più una distribuzione simmetrica, per cui il bacino non è più bilanciato e tu dovresti correre senza esitazione nel Centro Feldenkrais di Strigara per riappropriarti del tuo bacino organizzandolo con consapevolezza.

P.S.
È gradita la conferma per partecipare all’incontro.

Read Full Post »

Read Full Post »

Carissimi,poiché le condizioni climatiche non ci hanno permesso di incontrarci domenica 12, vi alleghiamo questa bella lezione di Mosche Feldenkrais per farvi continuare l’apprendimento.

Quando il sole deciderà di spuntare dalle nuvole, vi avviseremo per recuperare la giornata sulla respirazione.

Per il momento dobbiamo sbadilare la neve con l’aiuto dello scheletro.

Ecco a cosa serve un buon allineamento scheletrico.

Un saluto Tina e Simone

Descrizione completa dell'incontro

Read Full Post »

%d bloggers like this: