Feeds:
Posts
Comments

Archive for September, 2016

Lavorare con bambini con bisogni speciali (Post training con Eilat Almagor)

4-5-6 Novembre, 2016

Bambini con bisogni speciali, una differenziazione più raffinata.

Come sentire e trovare ciò che il bambino sa fare e iniziare da lì”.

Molte volte è evidente ciò che un bambino non riesce a fare, ma il modo per apportare un miglioramento è quello di individuare ciò che il bambino sa fare, sentire, ed usare tale abilità per apprendere e migliorare. Nel post-training lavoreremo con i bambini e faremo pratica sul come scoprire le abilità del bambino, e come usarle per il processo di apprendimento del bambino e per il passo successivo”.

In questo terzo post-training focalizzeremo la nostra attenzione sui movimenti degli occhi e della testa e del loro ruolo nell’iniziazione dell’azione come un’importante segnale per la comunicazione del bambino nella IF.

Programma:

  • Ogni giorno si inizierà con una CAM per gli insegnanti e i genitori
  • Poi una dimostrazione di una IF data ad uno dei bambini che sarà seguita da una discussione, e poi la pratica degli insegnanti tra di loro su una specifica idea presa dalla dimostrazione.
  • Nel pomeriggio arriveranno i bambini e ogni bambino riceverà una IF da un insegnate. (Un gruppo di 3 insegnanti verrà assegnato ad ogni bambino per i tre giorni. Ogni giorno un insegnante del gruppo darò una IF al bambino e gli altri due osserveranno). Gli insegnanti adatteranno l’idea praticata durante la mattinata alle specifiche abilità del bambino. I trainer aiuteranno e supervisioneranno gli insegnanti.
  • Discussione riassuntiva
Advertisements

Read Full Post »

Working with Children with Special Needs

Working with children with special needs – November 4-5-6, 2016

“How to feel and find what the child can do and start from there.

Many times it is evident what a child cannot do, but the way to bring about improvement is to single out what the child is able to do, feel and use such ability to learn and improve. In the Post Training we will work with children and practice on how to discover the child’s abilities and how to use them in the child’s learning process for the next step.”

In the present 3rd post training, we will focus on eye and head movements and their role in the initiation of an action and as an important cue for communication with the child in the FI.

Schedule:

  • Each day will start with an ATM for practitioners and parent
  • Then, an FI demonstration with one of the children, followed by a discussion and then practice of the practitioners among themselves of a specific idea taken from the demonstration
  • In the afternoon, the children will arrive and each child will receive and FI from a practitioner. ( A group of 3 practitioners will be assigned to each child, for the three days. Each day one practitioner of the group will give an FI to the child and the 2 others will observe.) The practitioners will adapt the idea which has been practiced in the morning, to the specific abilities of their child. The trainers will support and supervise the practitioners..

A summery discussion

Read Full Post »

%d bloggers like this: