Feeds:
Posts
Comments

Archive for June, 2013

“Camminare con agilità”

L’incontro di Domenica 14 Luglio 2013 concluderà un interessante periodo di ricerca e sperimentazione scientifica sul movimento.

Saranno sviluppati i seguenti temi :

• C.A.M
• I.F.
• L’interconnessione fra CAM E I.F.
• Spiegazione scientifica di ricerca sul movimento posturale

Il modo di camminare non è altro che la postura in movimento.

Postura, espressione complessa delle nostre azioni, si può rinnovare ad ogni passo ma per integrare nuove regole posturali, richiede un cambiamento della nostra andatura. Se sperimentiamo il modo con cui camminiamo, possiamo intravedere i movimenti della nostra vita quotidiana come: sedere, stare in piedi, sollevare pesi, prendere oggetti……… se sono incerti, ansiosi, fluidi liberi o armoniosi. Le azioni quotidiane modellano il nostro corpo fino a definirne la sua forma abituale, per cui riorganizzare il cammino implica un cambiamento delle nostre abitudini.
Vi siete soffermati per percepire mentre camminate il movimento della colonna delle braccia, della testa, del bacino, gambe e piedi? Prima di interrompere, per un periodo vacanziero, l’interessante dialogo intercorso tra noi durante l’anno, vi va di scoprire come camminate sottoponendovi all’ultimo test ideato nelle soffocanti e afose giornate dell’anticlone africano?

Esplorate la vostra andatura

  • Camminate con naturalezza e notate quali parti del corpo sentite più vive e che si muovono liberamente.
  • Quali zone invece sentite più tese, meno vitali e libere.
  • Fermatevi per un attimo, poi fate alcuni passi avanti, con quale piede avete iniziato a fare il primo passo? Perché non avete scelto l’altro piede?
  • Mentre camminate prestate attenzione solo al lato destro. Poi pensate soltanto al lato sinistro. Avete notato delle differenze sui due lati?
  • Un tallone batte a terra più rumorosamente dell’altro? Una gamba fa passi più lunghi dell’altra?
  • Quando spingete con i piedi, sentite ciò che toccate?
  • Il vostro corpo è allungato ed espanso?
  • Camminate con un collo lungo o con un collo corto?
  • Il mento è più vicino o più lontano dalla gola?
  • La testa si trova al centro o più inclinata su un lato?
  • Un braccio oscilla più liberamente dell’altro o con più forza?
  • Sentite più attiva la gamba posteriore o quella protesa in avanti?
  • I muscoli del viso sono morbidi, l’addome rilassato, le gambe ed i piedi descrivono un passo felpato con un corpo allungato, espanso, proteso in avanti e verso l’alto?
  • Siete in grado di ruotare volontariamente la gamba destra nella cavità dell’anca sia lateralmente che medialmente, in piedi o distesi?
  • Se non riuscite a percepire nessuna differenza mentre camminate, forse è arrivato il momento di iniziare a prendervi cura di voi, cioè di diventare consapevoli del vostro corpo.

IL METODO FELDENKRAIS
può indicarvi la strada maestra che
potete percorrere piacevolmente
SENTENDOVI FELICI!

Advertisements

Read Full Post »

%d bloggers like this: